Famiglie, più risparmio e meno consumi

Secondo quanto riferiscono i dati dell’Istituto Nazionale di Statistica, i consumi delle famiglie italiane sarebbero diminuiti durante lo scorso anno rispetto al livello conseguito dagli stessi nuclei nel periodo di riferimento precedente. La paura e l’incertezza sul futuro rappresentano i fattori che hanno determinato in maniera evidente questo calo dei consumi degli italiani sempre più spaventati dalla mancanza assoluta di certezze nel mondo del lavoro. La crisi economica, che negli ultimi 2 anni ha messo in difficoltà le famiglie, ha contribuito ad amplificare questo clima di incertezza.

salvadanaio

Per l’Istat, infatti, nel periodo tra il mese di ottobre 2008 e il mese di settembre 2009 il reddito disponibile in termini reali si sarebbe contratto dell’1,6% rispetto a quanto riscontrato nello stesso arco temporale a cavallo tra il 2007 e il 2008. Contemporaneamente, è aumentata la propensione al risparmio delle famiglie italiane, mentre consumi e investimenti flettono ad una velocità superiore alla diminuzione del reddito disponibile.

Ma come si interpreta questo scenario e quali ripercussioni potrebbe avere sul nostro paese?

Partiamo dal calcolo della propensione del risparmio delle famiglie, come risultato del rapporto tra il risparmio lordo e il reddito disponibile: la crescita dello 0,4% di questo valore (giunto al 15,4%) può significare una sfiducia nel futuro da parte degli italiani, che nel tempo di crisi hanno accantonato maggiori somme rispetto al periodo precedente, riducendo la quota destinata ai consumi.

L’elemento sembra supportato dal trend dei consumi e degli investimenti, diminuiti rispettivamente dell’1,5% e dello 0,8%, e pertanto in maniera sconnessa rispetto al reddito nominale, contrattosi di un punto percentuale.

Vedremo nei prossimi mesi se – come previsto – la tendenza subirà un’attenuazione o se, al contrario, questo calo dei consumi continuerà a manifestarsi rimanendo su questi livelli.

Intanto è possibile informarsi sul nuovo redditometro con cui viene calcolato il reddito presunto delle persone fisiche.

Puoi leggere anche:

Immagine di: Alancleaver

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi