Telecom investe nei contenuti editoriali!

Secondo Bernabè, l’Amministratore delegato di Telecom Italia, l’azienda investirà quest’anno nel settore dei contenuti editoriali digitali. Il web, infatti, rappresenta uno strumento imprescindibile per lo sviluppo dell’azienda e per incrementare il proprio business. Secondo quanto previsto da molti analisti del settore, infatti, nei prossimi anni i contenuti editoriali si sposteranno sulle piattaforme digitali con una crescita a 2 cifre. Smartphone, tablet, ipad &C. rivestiranno un ruolo sempre più dominante per accontentare il bisogno di multimedialità che spinge molti utenti, professionisti e non, a dover accedere alle informazioni in qualsiasi posto e non solo più da casa o dall’ufficio.

telecom italia

Nel progetto di Telecom Italia anche un e-reader che presenti un sistema standardizzato così da eleiminare le difficoltà legate alle numerose piattaforme diverse presenti sul mercato. Nel prossimo futuro, infatti, sarà necessario avere formati standardizzati per evitare di generare confusione tra gli utenti e contribuire alla regolare diffusione dei prodotti.

La nuova piattaforma di contenuti editoriali digitali di Telecom Italia punterà molto, quindi, su efficienza e semplificazione puntando su un mercato in continua crescita. L’annuncio di Bernabè arriva non molto più tardi della notizia dell’arrivo di Kindle sul mercato italiano nel 2011, un appuntamento atteso da tantissimi italiani con molta trepidazione.

Per quel periodo, comunque, la nuova piattaforma di Telecom dovrebbe essere già perfettamente operativa e rodata permettendo di ottenere all’azienda un piccolo vantaggio sulla rivale. Tuttavia molto dipenderà dalla capacità della nuova piattaforma di telecom Italia di accattivarsi le preferenze dei consumatori.

Sarà fondamentale che i tecnici siano in grado di assicurare una piattaforma funzionale e completa ma, allo stesso tempo, semplice da utilizzare per evitare di scontentare i meno smaliziati.

Non resta che aspettare cosa accadrà nel corso del 2010 per poter valutare la bontà del progetto Telecom e la sua reale efficenza e assistere alla lotta con Kindle per la gestione dei contenuti multimediali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi