Casa, quanto mi costi!

Oggi acquistare casa è diventato molto difficile e impegnativo non solo per l’alto costo degli immobili ma, anche, per le tante spese aggiuntive che vanno a gravare sul computo totale dei costi da sostenere. Pensiamo alle spese notarili, alle tasse o alla provvigione dell’agenzia immobiliare, tutti costi che vanno ad incidere sul prezzo della casa facendo lievitare il prezzo di un 10% circa. Proprio per questo, ottimizzando un minimo le spese, è possibile risparmiare tantissimo sull’acquisto della casa e su tutti i costi ad essa collegati.

Tanto per fare un esempio, solo evitando di acquistare casa presso un’agenzia immobiliare si può arrivare a risparmiare fino al 3-4% del valore dell’immobile (ossia la provvigione che solitamente le agenzie chiedono) e visti i prezzi delle case parliamo davvero di molti soldi. Ma oltre alla scelta di acauistare o meno presso un’agenzia immobiliare ci sono diverse altre possibilità che permettono di risparmiare sull’acquisto della casa.

Risparmiare sull’acquisto della casa – Agenzia Immobiliare

Come abbiamo detto saltando l’agenzia si possono risparmiare fino al 3-4% del valore dell’immobile ma non sempre ciò è possibile. In Italia, infatti, c’è la convinzione che acquistare con un’agenzia immobiliare sia più sicuro mentre in realtà non è propriamente così. Tuttavia se trovare un immobile senza agenzia immobiliare dovesse diventare un problema è bene comunque tenere a mente che la provvigione può essere abbassata trattando sul prezzo.

Specialmente in un contesto economico come quello che stiamo vivendo, in cui si è registrato un forte calo delle vendite, è possibile che l’agenzia in questione sia disposta a trattare sulla provvigione pur di non perdere un possibile acquirente e chiudere la trattativa. Risparmiare anche solo l’1% su un immobile di medio valore (esempio: 200 mila euro) può tradursi in un risparmio tutt’altro che trascurabile di 2000 euro.

Risparmiare sull’acquisto della casa – Notaio

Il costo del Notaio è, anch’esso, molto elevato e va ad incidere per un’altro 1 – 1,5% del valore dell’immobile. Se poi c’è da sottoscrivere anche il mutuo il costo del notaio sale ulteriormente e bisogna aggiungere un ulteriore 0,5 – 1%. Tuttavia, come per l’agenzia immobiliare, anche sul notaio è possibile risparmiare qualcosa.
Per prima cosa è bene non affidarsi al primo notaio che capita (o a quello proposto dall’agenzia immobiliare) senza sapere prima quali sono i prezzi di mercato. E’ buona norma informarsi presso gli studi notarili della propria città e trovare la “tariffa più bassa”. In alcuni casi si può contrattare un onorario fisso e non in percentuale rispetto al valore dell’immobile.

Inoltre è buona norma affidarsi allo stesso notaio sia per la pratica di acquisto che per quella di mutuo così da avere la possibilità di ottenere uno sconto aggiuntivo.

Risparmiare sull’acquisto della casa – le aste immobiliari

Acquistare una casa all’asta può risultare molto vantagioso ma bisogna prestare molta attenzione per evitare le classiche “fregature”. Per prima cosa è bene sapere che, generalmente, il prezzo dell’immobile alla prima asta non è mai troppo conveniente. Se viene individuato un immobile di nostro interesse è bene aspettare la seconda o, ancora meglio, la terza asta dove il prezzo dell’immobile avrà una base di partenza molto più bassa.

Inoltre, quando si acquista un immobile all’asta è opportuno fare dei controlli aggiuntivi (visure, controllo dall’amministartore dello stabile per eventuali pagamenti non effettuati, ecc) che possano mettere al riparo da brutte sorprese.

Sul web si possono trovare diversi portali specializzati in aste giudiziarie tra cui segnaliamo astegiudiziarie.it e asteannunci.it .

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi