Analisi dei mercati: ci attendono settimane di passione

Gli occhi sono tutti puntati su quello che, a tutti gli effetti, può essere considerato l’indice guida mondiale, ossia lo SP500. A quanto sembra il “tanto atteso” ritraccio di Maggio non dovrebbe tardare ad arrivare visto che la scorsa settimana è stata la peggiore dal 16 Dicembre. L’indice, infatti, si è portato pericolosamente nelle vicinanze dell’importante supporto dei 1340 punti che, se dovesse cedere, darebbe spazio a dei sell molto più corposi almeno fino a quota 1248-1260 punti. Secondo l’opinione di Scott Brown, capo economista di Raymond James, gli occhi degli investitori sarebbero puntati tutti sull’Europa e, in particolare, sulle elezioni in Grecia e in Francia che potrebbero avere un impatto fortissimo sui mercati. In un’intervista al denverpost Scott Brown ha dichiarato che “La Germania e la Francia hanno imposto la propria volontà al resto d’Europa; se si venisse a creare una crepa, i mercati potrebbero esserne sconvolti“.

Insomma cosa ci aspetterà nelle prossime settimane? Quello che è certo, stando anche ai primi risultati delle elezioni, è che i prossimi giorni saranno caratterizzati da una fortissima volatilità sui mercati con la possibilità che si verifichino dei sell molto violenti seguiti ad altrettanto violente risalite.

Il trend di medio periodo, tuttavia, rimane ancora estremamente negativo. L’europa dovrà fare i conti con una vera e propria prova di sopravvivenza. L’unica speranza è quella di poter assistere ad una forte svalutazione dell’euro (si parla di un rapporto 1:1 con il dollaro) cosa che potrebbe favorire la riduzione del debito dei paesi in difficoltà e un aiuto alle esportazioni.

Tuttavia la situazione rimane estremamente complessa visto che anche paesi come la Cina, il Brasile e l’Australia stanno dando dei forti segnali di rallentamento delle rispettive economie.

Diamo ora uno sguardo ai mercati e ai livelli chiave:

SP500: da monitorare il livello chiave di 1357 sotto il quale si potrebbe scendere a quota 1344. Rotto questo livello si avrebbero dei sell più decisi fino a quota 1220.

FTSE MIB: da monitorare il livello chiave dei 13600 rotto il quale si scenderebbe violentemente a quota 13200 punti base. Se i sell dovessero continuare si potrebbe vedere l’indice su livelli “drammatici”.

Attenzione anche al cambio euro dollaro:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi