Aiutiamo l’Emilia acquistando Parmigiano e Grana

In questi giorni si stanno moltiplicando le iniziative benefiche a favore delle zone terremotate. Tuttavia, pur trattandosi di iniziative serie e oneste, riteniamo sia molto più opportuno aiutare il popolo emiliano in un modo più diretto. Il modo migliore per aiutare l’Emilia Romagna a rialzarsi dal terribile terremoto che ha distrutto interi paesi è quello di acquistare i prodotti delle aziende in difficoltà. In particolare si segnala particolarmente colpito il comparto agroalimentare famoso per i rinomati formaggi Grana Padano e Parmigiano Reggiano i cui stabilimenti hanno subito danni per diverse centinaia di miagliaia di euro. Stando alle prime rilevazioni sarebbero circa 80 milioni di euro i danni subiti dal consorzio del Parmigiano Reggiano solo per quanto riguarda la perdita delle forme di Parmigiano cadute in terra in seguito al crollo dei capannoni industriali. Per quanto riguarda il Consorzio del Grana Padano si segnalano oltre 300 mila forme a rischio per un controvalore di oltre 150 milioni di euro.

La situazione è drammatica perchè è in ballo il futuro di migliaia di lavoratori che devono riprendere al più presto la propria attività. Purtroppo, però, per liberare le aree interessate dal crollo delle macerie e ricostruire i capannoni industriali è necessario liberarli dalle forme contenute al loro interno. Per questo riteniamo che l’aiuto migliore che tutti noi possiamo dare è proprio quello di acquistare direttamente dai consorzi o dalle aziende preposte Parmigiano e Grana così da favorire i lavori di ripristino delle aziende.

Molti di voi, a questo punto, si chiederanno come sia possibile effettuare l’acquisto diretto di formaggio dall’Emilia Romagna. In verità esistono diversi metodi che abbiamo riassunto qui sotto.

Come acquistare Parmigiano reggiano dalle zone del terremoto

Il consorzio del Parmigiano fa sapere che i caseifici più colpiti dal sisma hanno attivato la vendita diretta del formaggio così da far fronte ai danni subiti. In particolare vi segnaliamo:

1) CASEIFICIO 4 MADONNE

unità produttiva Via Camurana – Medolla

Email: info@caseificio4madonne.it

Punti vendita:

Via Panaria Bassa, 73 Solara di Bomporto (MO) 059/901608

Via Nazionale, 37/a Sorbara di Bomporto (MO) 059/902295

oppure per prenotazioni contattare l’ufficio a Lesignana

tel.  059 849468    –   chiedere del rag. Setti

2) CASEIFICIO SANT’ANGELO S.N.C.

DI CARETTI DANTE E C. (Azienda Caretti)

Indirizzo VIA IMBIANI, 7

Comune San Giovanni in Persiceto – 40017 (BO) Telefono 051/824811

Indirizzo del negozio:  Via Zenerigolo 4/b – San Giovanni in Persiceto –   tel.  051/823198

Sito: http://www.aziendacaretti.it/

Email: terremoto@aziendacaretti.it

3) CASEIFICIO SOCIALE LA CAPPELLETTA

DI SAN POSSIDONIO SOC. COOP. AGR.

Indirizzo VIA MATTEOTTI, 80

Comune San Possidonio – 41039 (MO)

Telefono 0535/39084Email:   caseificiolacappelle@libero.it

4) CASEIFICIO SOCIALE SAN SIMONE

Via Garcia Lorca, 18 – Marmirolo  –  42123 Reggio Emilia

tel. e fax 0522 340129

Email: caseificiosansimone@alice.it

5) LATTERIA SOCIALE LORA

Via 25 aprile, 24   –   42040 Campegine (RE)

tel. 0522 677529

6) CASEIFICIO ROSSI F.LLI SRL

Via Mandrio, 18    –   42010 Rio Saliceto (RE)

tel. 0522 699700 – fax 0522 631354

Email: rssflli@tin.it

Come acquistare Grana Padano dalle zone terremotate

Per quanto riguarda il Grana è possibile partecipare all’acquisto grazie alla Coldiretti Lombardia che mette a disposizione 3000 pezzi di formaggio a sostegno delle aziende in crisi. Per avere maggiori informazioni è possibile inviare un’email a terremoto@agricolturamica.it .

In alternativa è possibile appoggiarsi alla Coldiretti che ha messo a disposizione una casella email per gestire le richieste di acquisto: terremoto@coldiretti.it . Infine segnaliamo l’email messa a disposizione dall’Arci a cui possono rivolgersi tutte le famiglie e i gruppi di acquisto: filieracorta@arci.it .

6 Comments

  1. benito tredicine 5 Giugno 2012
  2. admin 5 Giugno 2012
  3. Aldo Vantaggiato 9 Giugno 2012
  4. valentina 19 Giugno 2012
  5. admin 19 Giugno 2012
  6. Giuseppe Rosa 11 Giugno 2013

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi