Ecobonus e ristrutturazioni: avanti fino a Dicembre

Il Consiglio dei ministri approva la proroga dei cosidetti bonus fiscali per le ristrutturazioni. Si tratta di una notizia molto attesa perchè l’obiettivo è quello di dare una boccata di ossigeno al settore dell’edilizia. In sostanza il bonus, che premia quegli interventi di riqualificazione volti ad ottimizzare il risparmio energetico, viene prorogato fino al 31 dicembre 2013. L’altra bella notizia e che il bonus in questione passa dal 55 al 65% anche se l’obiettivo del decreto legge originario prevedeva l’estensione fino al 75%. Ma si sa, l’Italia deve fare i conti con i (pochi) soldi a disposizione e di questi tempi meglio accontentarsi. Insomma anche se i commenti dei principali esponenti politici mi sembrano alquanto eccessivi (c’è chi ha definito l’ecobonus una misura forte per uscire dalla crisi!) si tratta pur sempre di un piccolo passo in avanti.

ecobonus

L’edilizia, settore strategico per l’economia del nostro paese, è ferma da ormai 2 anni e l’unico ramo che sembra poter dare ancora lavoro è quello delle ristrutturazioni. Molte piccole e medie imprese temevano la scadenza di giugno dei bonus fiscali ma ora potranno tirare un sospiro di sollievo almeno fino a fine anno.

Ma chi potrà usufruire di queste agevolazioni sulle ristrutturazioni?

La misura interessa i privati cittadini, che potranno usufruire di una proroga di 6 mesi, e i condomini, che usufruiranno di una proroga di un anno. Il bonus edilizia passa dal 36 al 50% (incluse in questa voce ci sono anche le ristrutturazioni per rendere antisismica una struttura) mentre l’ecobonus passa al 65%.

Rientreranno nelle agevolazioni anche la mobilia fissa, ossia quella che verrà inclusa nella muratura e che verrà considerata parte integrante della ristrutturazione.

Proprio dai condomini ci si aspetta molto, in virtù del fatto che tali agevolazioni andrebbero a rendere estremamente conveniente effettuare i lavori di ammodernamento nei prossimi 12 mesi, lavori che altrimenti sarebbero stati rimandati a momenti migliori.

Qui di seguito segnalo alcune risorse utili sull’argomento:

la notizia sul sito dell’Ansa;

l’articolo sul sito online de La Repubblica;

Continua a leggere:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi