Come ottenere un mutuo per acquistare un immobile!

I Mutui per acquisto di un immobile sono  finanziamenti agevolati che possono essere richiesti da tutti i cittadini per acquistare un immobile come prima abitazione. I mutui prima casa permettono di risparmiare davvero molto in quanto prevedono delle agevolazioni fiscali importanti sia per quanto riguarda le imposte da pagare al momento dell’acquisto, sia per quanto riguarda gli interessi sul mutuo. In questo articolo troverai tutte le informazioni per richiedere un mutuo prima casa e una lista delle migliori risorse per approfondire l’argomento.

mutui prima casa

Finanziamenti acquisto casa

Come ti ho detto i mutui prima casa sono dei finanziamenti agevolati per chi acquista un immobile da utilizzare come abitazione principale… ossia prima casa. Ovviamente per poter usufruire dei vantaggi fiscali l’immobile deve rientrare nei canoni della “prima casa” e, quindi, deve avere determinate caratteristiche che analizzeremo più avanti.

Vediamo, ora i vantaggi fiscali dei mutui prima casa:

1)  Imposta Ipotecaria e Catastale: ridotta a misura fissa per entrambe di € 168,20 invece dell’aliquota dell’1% applicata agli immobili non prima casa;

2) Imposta di Registro: aliquota agevolata al 3% rispetto al 7% applicata per gli immobili non prima casa;

3) Detrazione Irpef: possibilità di scalare gli interessi passivi sui mutui nella misura del 19% e per un importo massimo di euro 3.615,20 annui;

Requisiti per i finanziamenti prima casa

Vediamo ora i requisiti che occorrono per ottenere un mutuo prima casa:

1) Un unico immobile di proprietà, non superiore ai 160 metri quadri;

2) Non possedere l’usufrutto o la nuda proprietà di altra abitazione;

3) Immobile situato all’interno del comune di residenza;

Questi sono i requisiti minimi per accedere ai mutui prima casa.

Mutui prima casa e decreto anti crisi

Il governo, come molti sanno, ha varato un decreto anti crisi che prevede delle ulteriori agevolazioni per i mutui prima casa a tasso variabile.

Secondo quanto varato dal governo, infatti, “…la norma anticrisi sui mutui a tasso variabile prevede che le rate da corrispondere alla banca (il periodo di riferimento è il 2009) siano calcolate con riferimento al maggiore tra un tasso di interesse pari al 4%, senza spread, spese varie o altro tipo di maggiorazione e il tasso contrattuale alla data di sottoscrizione del contratto e, comunque, per un ammontare non superiore a quanto previsto dalle condizioni contrattuali in essere.

La differenza tra gli importi a carico del mutuatario e le rate da corrispondere, in base al contratto di mutuo sottoscritto, è a carico dello Stato.

Finanziamenti casa – quali scegliere

Se si rientra nei requisiti minimi per i mutui prima casa non c’è vincolo di scelta: ognuno può scegliere il mutuo presso l’istituto di credito che preferisce senza vincoli di nessun tipo.

Tuttavia mi permetto di segnalarti qualche approfondimento per analizzare alcuni dei migliori mutui disponibili sul mercato:

1) MPS protezione

2) Mutuo Arancio

Finanziamenti casa – conclusioni

I mutui per acquisto prima casa rappresentano un’ottima opportunità per risparmiare sulle spese di acquisto di un immobile e sulla propria rata di mutuo.

Grazie alle agevolazioni fiscali sui mutui prima casa, infatti, è possibile scalare una buona parte degli interessi passivi pagati alla banca che verranno quindi scontati e rimborsati dallo Stato all’entando, almeno in parte, il peso della rata del mutuo sul budget familiare.

Immagine di: geograph

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi