Ripresa economica solo nel 2012

Stando agli ultimi dati le famiglie italiane nell’ultimo trimestre 2010 hanno consumato meno che nel 1999. Un dato che meglio di altri riesce a farci capire quanto lontana sia ancora la ripresa economica che circa un anno fa si attribuiva al 2011. Purtroppo, invece, le famiglie stanno attraversando un periodo diffilissimo complice anche la mancanza di lavoro che costringe i giovani a rimanere a carico dei genitori fino in tarda età. E anche le imprese non se la passano meglio visto che i consumi sono drasticamente calati.

Al contrario quest’anno sarà all’insegna del risparmio con consumi che stenteranno a ripartire. Tra le spse che le famiglie italiane continueranno a tagliare segnalo i viaggi, i ristoranti e i prodotti d’abbigliamento. Ancora in stallo anche le compravendite immobiliari e la vendita di auto nuove.

Ma allora quando comincerà la tanto attesa ripresa?

I segnali positivi ci sono, e già il 2011 dovrebbe segnare un po una svolta arrestando il segno meno che ormai contraddistingue quasi tutti i dati economici di questi ultimi 2 anni.

Tuttavia solo nel 2012 ci saranno segni di una ripresa che comunque sarà molto lenta e faticosa da sostenere.Sarà una ripresa economica molto graduale vista anche la scarsa verve della nostra economia.

C’è da sperare che il governo, qualsiasi esso sia, saprà stimolare il mercato del lavoro che rappresenta il vero anello debole che può mettere a serio rischio la crescita del nostro paese nei prossimi anni.

D’altronde senza un lavoro sicuro ed equamente retribuito è impensabile poter acquistare una casa, un’auto o andare in vacanza tutte cose che potrebbero ridare un po di benessere alle famiglie italiane ma che permetterebbero, anche, alla nostra economia di tornare a crescere ridando vita ad un processo di sviluppo che manca da troppi anni.

Non resta che sperare che il 2012 sia davvero l’anno della rinascita per l’economia italiana ed europea in genere.

Immagine di: gojame

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi