Fronteggiare la crisi in casa e nel condominio

In questo periodo stiamo parlando quasi ogni giorno della crisi finanziaria e dei suoi effetti sull’economia reale e sul fabbisogno delle famiglie italiane, sempre più in difficoltà nel cercare di far quadrare i conti alla fine del mese. Ma cosa può fare, ognuno di noi? Come è possibile fronteggiare la crisi? Per prima cosa è possibile risparmiare sia in casa che all’interno del proprio condominio, non privandosi di cose importanti ma semplicemente ottimizzando i consumi ed eliminando, di conseguenza, gli sprechi.

Le principali associazioni dei consumatori, infatti, forniscono tantissime informazioni utili per ottimizzare i risparmi energetici eliminando quanto più possibile gli sprechi che oltre ad appensantire ulteriormente la nostra bolletta a fine mese non fanno altro che inquinare di più l’ambiente in cui viviamo.

Per prima cosa se si vuole risparmiare in casa è bene che tutti gli impianti funzionino al meglio e che siano oggetto di una manutenzione programmata in modo da garantire l’efficienza.

Questo aspetto vale, ovviamente, per tutti gli impianti della nostra abitazione o del nostro condominio, da quello per il riscaldamento (che ricordiamo devve essere controllato sempre prima dell’inizio della stagione invernale) a quello elettrico senza dimenticarsi eventuali caldaie.

Per quanto riguarda il risparmio in casa ci sono alcune cattive abitudini che non ci consentono di ottimizzare il consumo degli impianti. Ad esempio per quanto riguarda il riscaldamento è buona norma non coprire i termosifoni così da evitare di perdere parte del calore emanato.

Inoltre nel caso di impianti di riscaldamento autonomi si può decidere di impostare la caldaia su una temperatura leggermente più bassa (basta anche solo 1 o 2 gradi per risparmiare sensibilmente).

Per quanto riguarda il risparmio di energia elettrica nella propria abitazione abbiamo già avuto modo di trattare l’argomento in maniera approfondita. Tuttavia è bene ricordare che è quanto mai opportuno scegliere solo elettrodomestici efficienti dal punto di vista energetico. Si spenderà, forse, qualcosa di più nell’acquisto ma il risparmio nel complesso sarà molto elevato.

Ovviamente è bene non dimenticarsi un corretto uso dell’acqua il cui risparmio in termini di soldi sarà marginale ma in fatto di salvaguardia del bene più prezioso del mondo varrà sicuramente la pena.

Bisogna ricordarsi, anche, che oggi esiste la possibilità per luce e gas di cambiare operatore “strappando” condizioni più vantagiose. Per quanto riguarda i privati è sufficiente analizzare le offerte dei diversi operatori (si può fare velocemente anche da internet) per verificare quale sia quello che offre la soluzione più conveniente.

Per quanto riguarda il risparmio nel condominio qui il discorso si fa più complesso. Per cambiare operatore, infatti, è necessaria un’assemblea che approvi il cambio in quanto ne un singolo condomine ne l’amministratore possono farlo autonomamente. Tuttavia sarà sufficiente portare all’attenzione dell’assemblea la possibilità di risparmiare sulle bollette condominiali e portare ai voti il cambio di operatore.

Insomma bastano pochi piccoli accorgimenti per riuscire ad ottimizzare le spese e far fronte in maniera più consapevole alla crisi finanziaria senza per questo modificare, più di tanto, le nostre abitudini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi