Carta Acquisti Sperimentale 2014: tutti i requisiti

Carta Acquisti Sperimentale 2014: tutti i requisiti

La carta acquisti sperimentale  2014 è stata introdotta per cercare di dare sostegno alle famiglie più bisognose. Andiamo a scoprire chi la può richiedere, quali sono i requisiti e come presentare la domanda.

Carta Acquisti sperimentale: requisiti generali

La domanda per richiedere la carta acquisti sperimentale può essere presentata da:

  • cittadini italiani o comunitari;
  •  familiari di cittadini italiani o comunitari, in possesso del diritto di soggiorno;
  • cittadini stranieri in possesso di permesso di soggiorno di lungo periodo;
  • rifugiati politici.

Requisiti familiari

Per quanto riguarda invece i requisiti familiari, il nucleo deve avere al suo interno almeno un componente di età inferiore ai 18 anni.

A parità di altre condizioni, l’accesso alla sperimentazione spetterà alle famiglie che si trovano in almeno una delle seguenti situazioni:

  •         disagio abitativo accertato dal Comune;
  •         nucleo familiare composto da un solo genitore con figli minorenni;
  •         famiglia con tre o più figli minorenni;
  •         nucleo familiare con uno o più figli con disabilità e minori di 18 anni.

Requisiti economici

Altro aspetto fondamentale da soddisfare per ottenere la carta acquisti sperimentale sono i requisiti economici . Eccoli di seguito indicati:

  •     ISEE 2012 inferiore ol massimo pari a 3.000,00 euro;
  •     patrimonio mobiliare ai fini ISEE al di sotto degli 8.000,00 euro;
  •     indicatore della situazione patrimoniale inferiore a 8.000,00 euro;
  •     valore della abitazione di residenza inferiore a 30.000,00 euro ( ai fini ICI);
  •     non aver beneficiato, nell’anno di competenza, di qualsiasi trattamento per il nucleo familiare, di importo complessivo inferiore a 600 euro mensili;
  •     non possedere autoveicoli immatricolati nei 12 mesi anteriori alla richiesta, ovvero vetture di cilindrata superiore a 1.300 e motoveicoli di cilindrata superiore ai 250 immatricolati nei tre anni precedenti.

  Requisiti di lavoro

Possono richiedere la carta acquisti sperimentale i componenti del nucleo familiare senza lavoro al momento della richiesta.

Inoltre da nuclei familiari in cui almeno un membro, nei 36 mesi precedenti, sia stato oggetto:

  •         se lavoratore dipendente, di cessazione del rapporto di lavoro;
  •         se lavoratore autonomo, di cessazione dell’attività.

Carta acquisti sperimentale: importi

Sulla Carta acquisti sperimentale saranno versati ogni mese differenti importi in base ai componenti il nucleo familiare.

In caso di 2 membri la somma corrisposta sarà di 231 euro mensili, con 3 membri salirà a 281 euro, con 4 membri a 331 euro mentre in caso di 5 componenti o più, spetteranno 404 euro.

Come presentare la domanda

Si tratta di una fase sperimentale che si rivolge ai cittadini residenti da almeno un anno in uno dei seguenti Comuni: Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia, Verona.

La presentazione della domanda dovrà essere fatta presso il proprio Comune di residenza.

Nell’eventualità un membro del nucleo familiare sia in possesso della carta acquisti ordinaria, dovrà indicare espressamente nella domanda di rinunciare alla stessa per tutto il periodo della sperimentazione. In pratica gli importi delle due carte non possono essere cumulati.

Spetterà ad Inps e Comuni stabilire e valutare tutti i requisiti dei nuclei familiari che avranno diritto a ricevere la carta acquisti sperimentale.

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi