Fusione Mediaset-Telecom: Vivendi ci sta pensando?

Una fusione tra Mediaset e Telecom sarebbe uno scenario fattibile? Sarebbe un qualcosa su cui Vivendi potrebbe riflettere oppure no? Il colosso francese, lo ricordiamo, è azionista di entrambe le società, e la realizzazione di un progetto del genere permetterebbe di dar vita a un vero e proprio gigante delle telecomunicazioni, forte di una capitalizzazione di mercato pari a 21 miliardi di euro.

Fusione Mediaset-Telecom: quanto c’è di vero?

Di una joint venture commerciale tra le due società se ne parla ormai da un po’ di tempo, ma alla fine il gossip che ha tenuto banco su Vivendi, Mediaset, Telecom e quant’altro ha talmente preso il sopravvento che non se ne è più discusso. O quantomeno non se ne è più discusso in modo razionale. Ora però la questione sta tornando alla ribalta e sta interessando parecchi analisti, nonostante comunque Arnauld de Puyfontaine, numero uno della società, si sia apprestato a dare la sua smentita.

Ma perché mai si è arrivati a parlare ancora una volta di fusione Mediaset-Telecom? Semplicemente perché la partita tra Italia e Francia, che ora come ora si sta giocando anche sul fronte Fincantieri-Stx, oltre che sul caso Mediaset, è tornata a risultare interessante per via di alcune mosse strategiche che Vincent Bollorè, presidente del consiglio di sorveglianza di Vivendi, potrebbe fare nelle prossime settimane.

Il suo essere azionista sia del gruppo televisivo di Cologno Monzese, sia della società di telecomunicazioni più grande d’Italia, ha fatto quindi ritornare in auge quella che lui stesso, alla cerchia dei suoi fedeli, ha definito “la campagna d’Italia” (cioè una serie di operazioni finanziarie attraverso le quali i francesi di Vivendi vogliono aggiudicarsi due asset strategici del panorama italiano delle telecomunicazioni).

La scalata fatta da Vivendi sia su Mediaset che su Telecom, d’altronde, non fa che parlare chiaro: in tutte e due le società Bollorè ha dato mandato di compiere una campagna acquisti tanto spregiudicata da non lasciare nulla nel segreto.

Perché la fusione Mediaset-Telecom non è credibile

Eppure una eventuale fusione di Mediaset con Telecom, che dovrebbe poi portare al controllo da parte di Vivendi, non sembra sia vista di buon occhio dall’Antitrust. In una nota, infatti, l’Authority ha parlato di questa come di un’operazione che potrebbe mettere a rischio la libera concorrenza e la facilità di cambiare fornitore riconosciuta fino a prova contraria come un diritto del consumatore.

Add Comment