Aumento richiesta prestiti e vendita oro di famiglia

Oramai anche i più ottimisti devono ammetterlo: “Siamo in crisi”. Stiamo attraversando un periodo di crisi mondiale in cui le persone socialmente più deboli non riescono a sopravvivere e unica fonte per fare fronte alle emergenze sono i prestiti personali e la vendita di monete e oro di famiglia.

In tale contesto come era facile prevedere sono proprio i marchi in franchising di compro oro e  finanziarie a tarre il maggiore guadagno, non solo per l’incremento di lavoro per le loro agenzie, ma anche per l’aumento  di aperture di agenzie del tipo.

Il prestito o l’acquisto ratealizzato risulta dunque essere una delle poche soluzioni valide per permettersi magari l’acquisto di un elettrodomestico che qualche anno fa sembrava essere alla portata di tutti. Speriamo dunque che le cose cambino e che presto o tardi leconomia degli 8 paesi più produttivi al mondo ritorni ad essere tale da garantire a tutti un minimo di benessere.

Affari d’oro (è il caso di dirlo) li stanno facendo i machi in franchising specializzati nel ritiro dell’oro vecchio o rotto. Molte famiglie, infatti, stanno dando via vecchi monili in oro magari rotti o molto rovinati così da rientrare di qualche soldo eliminando qualcosa che non si utilizza più.

Tuttavia c’è da fare molta attenzione prima di farsi abbindolare da alcuni di questi commercianti. Per prima cosa è bene sempre conoscere il prezzo di mercato dell’oro, o per lo meno quello che sono disposti a pagare gli altri concorrenti sul mercato.

Inoltre, viste alcune segnalazioni giunte alle associazioni dei consumatori è buona norma pesare l’oro a casa propria prima di portarlo presso il commerciante che deve acquistare i nostri monili. Anche se il peso non sarà perfettamente uguale possiamo comunque verificare che non ci siano grosse differenze.

Insomma se vuoi vendere oro presso una di queste ditte in franchising o presso il tuo gioielliere di fiducia seguendo questi piccoli suggerimenti potrai evitare spiacevoli sorprese!

One Response

  1. Ros 26 febbraio 2009

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi