Esportazioni: deficit commerciale dimezzato

Secondo quanto rilevato dall’Istat, le esportazioni italiane del mese di novembre sarebbero cresciute di 2,3 punti percentuali su base mensile, e di 6,5 punti percentuali su base annua. Un trend talmente positivo (rispetto al controvalore delle importazioni), che è stato in grado di portare il disavanzo da quota 3,39 miliardi di euro del 2010 a 1,6 miliardi di euro dei primi undici mesi del 2011.

Sempre secondo quanto sostiene l’Istituto Nazionale di Statistica, la spinta propulsiva alle esportazioni italiane sarebbe provenuta dai mercati extra Unione Europea, che hanno garantito una domanda molto dinamica anche nei momenti di maggiore difficoltà della variabile macroeconomica.

Di contro, le importazioni sono cresciute di mezzo punto percentuale sia in termini congiunturali che in termini tendenziali. Ne deriva che anche l’import è aumentato, ma lo ha fatto in maniera nettamente inferiore rispetto alle proporzioni di sviluppo dell’export.

Il disavanzo commerciale di novembre è pertanto ammontato a quota 1,6 miliardi di euro, poco meno della metà del deficit registrato a novembre 2010, quando lo stesso era appunto pari a 3,393 miliardi di euro.

Complessivamente, nel corso dei primi undici mesi dell’anno le esportazioni hanno registrato un incremento di 11,9 punti percentuali, mentre le importazioni hanno fatto riscontrare un balzo di 10,6 punti percentuali, con un deficit commerciale in contrazione da 27 a 25,8 miliardi di euro. Più nel dettaglio, nel trimestre settembre – novembre le esportazioni sono cresciute di 1 punto percentuale rispetto al trimestre precedente, con un incremento di 1,4 punti percentuali nel mercati extra Ue.

Gli acquisti all’estero risultano invece essere in calo di 0,6 punti percentuali.

Puoi leggere anche:

  • Italia in recessione: secondo le ultimissime stime dell’FMI l’Italia si appresta a vivere 2 anni di durissima recessione;
  • cartelle equitalia: ecco la proposta dell’Adiconsum che permetterebbe a milioni di italiani di pagare meno le pendenze con equitalia;
  • quanto investono gli italiani: il report aggiornato degli investimenti delle famiglie italiane nei conti deposito, lo strumento ideale per non rischiare il capitale;

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi