ISEE: requisiti, compilazione e presentazione domanda

isee-presentazione-compilazione isee-presentazione-compilazione

Per ottenere le agevolazioni e le prestazioni a sostegno del reddito, l’ISEE è  lo strumento di valutazione principale che viene adoperato per verificare la situazione economica di un nucleo familiare.

È il principale mezzo tramite cui è possibile aderire alle prestazioni sociali agevolate o ai servizi di pubblica utilità.

L’ISEE non è altro che il rapporto tra l’indicatore della situazione economica (ISE) e il parametro ricavato dalla Scala di Equivalenza, che considera il numero dei componenti il proprio nucleo familiare ed altri elementi che variano a seconda di alcune particolari caratteristiche.

L’ISE, ovvero l’Indicatore della Situazione Economica, è ottenuto dalla somma dei propri redditi e da una quota, pari al 20 per cento, del patrimonio mobiliare e immobiliare.

ISEE: presentare la Dichiarazione Unica Sostitutiva

Chi intende richiedere qualsiasi prestazione, servizio sociale o assistenziale, erogabili in base al soddisfacimento di appositi requisiti della propria situazione economica, è tenuto a presentare una apposita valutazione reddituale del proprio nucleo familiare, adoperando appunto una Dichiarazione Unica Sostitutiva.

Si tratta di una dichiarazione con il quale il cittadino si assume la responsabilità (anche penale) di quanto ha dichiarato.

La presentazione della Dichiarazione sostitutiva unica può avvenire presso l’ente che eroga la prestazione sociale agevolata, il Comune, il  Centro di Assistenza Fiscale (CAF) oppure direttamente online sul sito dell’Inps.

Occorre osservare che la dichiarazione può essere presentata in qualsiasi momento ed ha una validità di un anno da quando è stata sottoscritta.

Se durante l’anno intervengono dei cambiamenti delle condizioni economiche del nucleo familiare, è necessario procedere ad aggiornare i dati contenuti nella dichiarazione presentata, mediante la sottoscrizione di una nuovo documento contenente tutti i dati modificati.

Dichiarazione Unica Sostitutiva: come compilarla

La dichiarazione Unica Sostitutiva è formata da un modulo base ed un determinato numero di fogli pari al numero dei componenti della famiglia.

È necessario indicare la composizione del nucleo familiare al momento in cui viene presentata la dichiarazione.

Con riferimento invece al reddito, per ogni componente del nucleo, è quello che risulta dall’ultima dichiarazione ai fini IRPEF.

Per quanto riguarda invece il patrimonio mobiliare ed immobiliare, deve essere indicato quello risultante alla data del 31 dicembre dell’anno precedente a quello in cui viene presentata la dichiarazione unica sostitutiva.

Una volta presentata la dichiarazione, sarà rilasciata una apposita attestazione. Entro 10 giorni tutti i dati saranno trasmessi al sistema informativo dell’ISEE dell’Istituto di previdenza sociale.

L’Inps consegnerà quindi al cittadino una apposita attestazione in cui viene indicato che i dati sono stati acquisiti, oltre a comunicare i valori dell’ISE e dell’ISEE.

Si tratta di una attestazione che potrà essere adoperata da qualsiasi componente del nucleo familiare per richiedere qualsiasi prestazione sociale agevolata e servizi di pubblica utilità.  Pertanto, il consiglio, se ne sussistono i requisiti, è di presentare domanda al più presto.

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi