Famiglie italiane: il 15% a rischio povertà

Lo studio del Forum Ania-Consumatori (realizzato con la preziosa collaborazione dell’Università di Milano) fa un quadro preoccupante della situazione delle famiglie italiane. Ben il 15% non riesce a far quadrare il bilancio mensile ed è costretta a intaccare i propri risparmi per sopravvivere, mentre il 6% è costretta a ricorrere a prestiti o ad aiuti da parte di enti o associazioni. Una situazione di cui parliamo da tempo e che oggi viene confermata da uno studio di grande prestigio.

Purtroppo le famiglie italiane stanno soffrendo la crisi occupazionale che colpisce in particolar modo i giovani (ricordiamo che stando agli ultimi dati la disoccupazione giovanile si attesta quasi al 30%) che in questo modo continuano a gravare sulle spalle dei genitori molto più a lungo di quanto non avveniva solo 10 anni fa.

Un’altro fattore importante che è andato ad influire significatamente sull’impoverimento delle famiglie è stato l’aumento della pressione fiscale così come l’aumento dei prezzi di alcuni prodotti e servizi di prima necessità (un esempio su tutti il prezzo della benzina che continua a crescere da mesi).

Purtroppo a pagare il prezzo maggiore di questo momento drammatico sembrano essere proprio i bambini in quanto, secondo uno studio pubblicato da Save the Children, sono lefamiglie con minori quelle che hanno pagato il prezzo maggiore della crisi economica che ha caratterizzato gli ultimi 3 anni dell’economia mondiale.

Le famiglie con minori si sono impoverite 3 volte più velocemente delle famiglie senza figli. Un dato preoccupante che conferma come siano sempre i soggetti più deboli della società a pagare il prezzo di cattive politiche economiche.

Ma il tutto appare in un’ottica ancor più drammatica se pensiamo che quello che il nostro paese si appresta a vivere è un periodo fatto di misure molto rigide rese obbligatorie dall’attacco speculativo alla nostra economia che rischia seriamente di finire in default.

A questo punto le famiglie con figli non possono far altro che ottimizzare la propria gestione del budget mensile attraverso il risparmio. Proprio a questo proposito abbiamo pubblicato una semplice guida in cui spieghiamo come risparmiare sull’energia elettrica semplicemente applicando delle semplicissime accortezze che non costano alcuna fatica ma che consentono di limitare significatamente la bolletta della corrente.

Un’altro ottimo modo per contenere le spese è quello di scegliere l’assicurazione auto più conveniente, magari scegliendo tra le tante offerte disponibili online. Le assicurazioni online, infatti, consentono di risparmiare anche un 20-30% rispetto alle polizze offerte dalla compagnie tradizionali.

Ovviamente questi non sono altro che piccoli esempi ma che possono essere ampliati a tutti i settori. Basti pensare al grande successo che stanno caratterizzando gli acquisti sui siti di coupon, siti web che permettono di comprare qualsiasi tipo di prodotto o servizi direttamente da internet risparmiando fino al 70-80% del normale prezzo. Per chi non ama gli acquisti su internet c’è sempre la possibilità di scegliere un outlet nella propria città dove comprare capi di abbigliamento di collezioni passate a prezzi più bassi del 50%.

Insomma risparmiare, oggi, è quanto mai fondamentale per riuscire ad arrivare a fine mese. Su economyonline.it continueremo ad aggiornarti e a informarti su tutto quello che riguarda l’ottimizzazione del proprio bilancio familiare con la speranza che questo possa contribuire al miglioramento della situazione economica di molte famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi