Canone Rai: ecco gli importi del 2012

Il Canone Rai è, in assoluto, la tassa più odiata dagli italiani al primo posto davanti perfino all’ici sulla prima casa. Purtroppo, però, il Canone rai è una tassa e, in quanto tale, va pagata regolarmente ogni anno per evitare di dover ricevere dei controlli da parte delle istituzioni con l’obbligo di pagare anche gli interessi di mora e le sanzioni amministrative. La buona notizia è che per il 2012 non sono previsti aumenti di nessun tipo delle tariffe e i cittadini potranno pagare esattamente la cifra dello scorso anno.

Proprio in occasione della fine dell’anno, in molte regioni italiane, si stanno intensificando i controlli per verificare il regolare pagamento del Canone attraverso un procedimento che prevede l’analisi incrociata dei dati in possesso dell’autorità. In caso di riscontro di un’infrazione si riceverà un invito a presentarsi per chiarire la propria posizione.

Chi deve pagare il Canone Rai?

Il Canone Rai è una tassa regolamentata dalla Legge 21/02/1938 n.246 che impone il pagamento a chiunque disponga di uno o più apparecchi idonei a ricevere un programma televisivo, anche qualora l’apparecchio non venisse usato. La tassa, infatti, si base sulla proprietà del televisore e non sul suo reale utilizzo (un po come per il bollo auto). Il discorso vale, ovviamente, sia per le famiglie che per chi gestise locali aperti al pubblico provvisti di televisione. In questo ultimo caso si dovrà procedere al pagamento del Canone Speciale.

Tuttavia esistono dei casi, stabiliti per legge, in cui si può richiedere l’esenzione dal Canone Rai.

Chi è esonerato dal pagamento del Canone?

Sono esonerati tutti i cittadini di età pari o superiore ai 75 anni di età che non convivano con persone di età inferiore, oppure possedere un reddito inferiore a 6713,98 euro l’anno. Per ricevere l’esenzione bisogna inviare all’agenzia delle entrate l’apposito modulo che si può scaricare direttamente dal sito dell’agenzia oppure reperire presso le sedi rai distribuite sul territorio.

Quando va pagato il Canone?

Il Canone Rai va pagato entro il 31 Gennaio di ogni anno. Nel caso si scelga di pagare il canone con formula semestrale l’importo verrà diviso in 2 tranche (31 Gennaio, 31 Luglio), mentre nel caso di pagamento trimestrale le scadenze saranno 31 gennaio, 30 Aprile, 31 Luglio e 31 Ottobre. Qualora si pagasse successivamente a queste date si dovranno corrispondere anche gli interessi di mora e le sanzioni.

Quanto si dovrà pagare per il canone Rai?

Il Canone rai è pari ad un importo di 110,50 euro che diventano 56,39 con la soluzione semestrale e 29,36 con quella trimestrale.

8 thoughts on “Canone Rai: ecco gli importi del 2012

  1. Il Canone di abbonamento RAI è pagato da mio padre che ha più di 75 aa.Io sono il figlio e vivo coi miei genitori.Ovviamente ho meno di 75 aa.Mio padre avrebbe diritto alla esenzione dal pagamento?

  2. non posseggo il televisore, ma posseggo un pc senza avere un contratto internet. Devo pagare il canone?

  3. @Luisa: purtroppo si, va pagato comunque. Il Canone Rai va pagato anche in caso di possesso di qualsiasi apparecchio che possa essere abilitato alla ricezione di trasmissioni radio televisive.

  4. Io nella mia abitazione ho il comodato d’uso gratuito,il proprietario dell’appartamento paga il canone,spetta anche a me il pagamento?

  5. mia mamma è deceduta a febbraio,era già in una casa di riposo da due anni e quindi non pagava il canone.Vorrei sapere se devo inviare qualche documento
    In precedenza avevo già mandato raccomandata per isdire il suo canone RAi

    GRAZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi