Legge di Stabilità 2016: guida alle maggiori novità

La Legge di Stabilità 2016 ha superato definitivamente lo scoglio della Camera dei Deputati con 297 voti favorevoli, presentandosi ora alla commissione Bilancio del Senato per l’approvazione definitiva. Dopo l’ottenimento di questo ok, il testo della legge verrà trasmesso al Quirinale e successivamente pubblicato in Gazzetta Ufficiale per entrare poi in vigore a partire dal 1 Gennaio 2016.

Sono tante e a tratti anche sostanziali le modifiche introdotte, anche se in primo piano figura l’istituzione di un fondo di solidarietà per i piccoli obbligazionisti che hanno perso tutti i loro risparmi in seguito al crack di Banca delle Marche, Banca Popolare dell’Etruria, Carife e CariChieti; ma tra le misure entrate in vigore spiccano anche massicci investimenti per favorire lo sviluppo del Sud, l’assunzione di medici e infermieri, e l’attivazione del tanto chiacchierato pacchetto sicurezza e cultura del valore complessivo di 2.6 miliardi di euro. Ma in realtà sono molti altri e diversi i provvedimenti varati con questa Legge di Stabilità.

Canone Rai – Una delle misure principali consiste nella modifica del canone Rai che scende dagli attuali 113.50 euro ai prossimi 100 euro e che, a differenza di quanto accaduto finora, si pagherà a rate con la bolletta della luce. I criteri devono ancora essere definiti, pertanto non è chiaro se la spesa arriverà in microrate bimestrali, se una buona percentuale del totale verrà pagata in un’unica soluzione e il resto fatto saldare mediante rateazione, o che altro. Contestualmente a ciò è stato deciso l’ampliamento della platea di persone che non pagheranno il Canone Rai, tra cui gli over 75 che hanno un reddito uguale o inferiore a 8.000 euro.

Lotta al contante – Accade di norma che in molti esercizi venga imposto l’uso del contante per pagamenti inferiori a una data soglia, ma con la Legge di Stabilità 2016 è stato vietato ogni tentativo che mira a favorire il contante anziché il bancomat: la legge stabilisce infatti che debba essere possibile pagare anche solo un caffé al bar o il parcheggio sulle striscie blu con il bancomat, e che l’obbligo del Pos possa tutt’al più non sussistere dinanzi a “impossibilità tecniche”.

Iva e accise – Alle clausole di salvaguardia è stata trovata apposita copertura, per cui gli aumenti di Iva e accise previsti per inizio 2016 non ci saranno.

Tasi e Imu – Uno degli aspetti chiave di questa manovra è l’abolizione della tassa sulla prima casa che interessa una platea di 19 milioni di persone e che, essendo stata eliminata, procurerà un risparmio medio di 191 euro per le famiglie che sono proprietarie di un immobile; inoltre è stato scelto di cancellare il 50% di Imu per la seconda casa che viene data in comodato ai figli o ai genitori, a patto però che il comodato sia registrato e che il proprietario sia in possesso di una prima casa oltre a quella ceduta al parente.

Bonus diciottenni – Una parte del pacchetto sicurezza e cultura a cui facevamo riferimento poc’anzi, prevede che a tutti i giovani che nel 2016 compiono 18 anni venga riconosciuta una card del valore di 500 euro da spendere in cultura: questo denaro potrà perciò essere speso per accedere a mostre, musei, eventi culturali vari, concerti e per acquistare libri. Inoltre sarà riconosciuto un bonus di 1.000 euro una tantum agli studenti dei conservatori che hanno bisogno di cambiare o acquistare da nuovo i loro strumenti musicali. Aumentati poi di 23 milioni i fondi destinati alle scuole statali e paritarie. Parte del pacchetto cultura e sicurezza è anche lo stanziamento del bonus di 80 euro esteso ai dipendenti delle forze dell’ordine.

Social Card – La Legge di Stabilità 2016 tenta di dare una mano alle famiglie più numerose, e lo fa mediante il varo di una carta utile per ottenere sconti e agevolazioni presso servizi di natura pubblica e privata. Questa card potrà essere richiesta dalle famiglie che, italiane o straniere che siano, abbiano al cospetto almeno tre figli minorenni.

Pensionati – Sono principalmente due le misure messe a punto per i pensionati: se da una parte la no tax area per le pensioni sale a 8.000 euro, dall’altra con questa legge il Governo si impegna a ridefinire per bene il meccanismo di “Opzione Donna” affinché si permetta l’accesso anticipato alla pensione da parte delle lavoratrici donne.

Rc auto – Scompare definitivamente l’obbligo di apporre il tagliandino dell’assicurazione sul parabrezza dell’auto: saranno gli autovelox e più in generale le apparecchiature di rilevamento della velocità a controllare, mediante targa, che ciascun veicolo circolante su strada sia in regola con la revisione e con il pagamento della Rc auto.

Neogenitori – La manovra appena approvata stabilisce che in neopapà dovranno avere due giorni di congedo obbligatorio rispetto al solo previsto dalle norme precedenti (i due giorni potranno essere usufruiti anche in via non consecutiva), mentre per le mamme il voucher baby sitter viene prorogato al 2016 ed esteso anche alle lavoratrici autonome. Prorogato anche il bonus pannolino.

Misure minori – Ci sono poi una serie di provvedimenti per così dire minori che possono comunque interessare l’opinione pubblica. Come le agevolazioni per l’acquisto di camper che danno modo ai titolari di un camper destinato alla rottamazione, di ottenere un contributo di 8.000 euro in caso di acquisto di un nuovo camper Euro 5; chi invece acquista un sistema elettronico capace di controllare l’impianto di riscaldamento e di climatizzazione otterrà uno sconto del 65%. La Legge di Stabilità 2016 stanzia 100 milioni di euro per la legge del “dopo di noi” messa a punto per aiutare persone con disabilità che si ritrovano senza genitori, mentre viene definitivamente eliminata la supertassa sugli yacht di lusso introdotta dal Governo Monti. Per le giovani coppie di età uguale o inferiore ai 35 anni, invece, è stato pensato il bonus mobili che vale seppur slegato da quello previsto in caso di ristrutturazioni e che viene raddoppiato da 8.000 a 16.000 euro.

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi