Mutui: bene Roma e Napoli, male Venezia

Continua l’analisi del mercato del credito grazie agli ultimi dati di Banca d’Italia rielaborati dal centro studi di Mutuionline.it, il più importante motore di ricerca online per i mutui. Il periodo preso a riferimento è il primo semestre del 2011 periodo nel quale continua il calo diffuso delle richieste di mutuo.

Nel complesso in questo periodo si sono erogati circa il 7% in meno rispetto allo stesso periodo del 2010. Un calo significativo che, però, ha colpito in maniera non omogenea il territorio italiano.

Alcune città, ad esempio, hanno fatto registrare numeri interessanti. In particolare sono andate bene Roma e Napoli per quanto riguarda le grandi città. In particolare i mutui casa a Roma hanno fatto registrare un +8,9% rispetto ai primi 6 mesi del 2010 aumentando la propria quota di mercato sul totale nazionale.

Infatti solo nella provincia di Roma sono stati erogati complessivamente oltre 3,3 miliardi di euro che rappresentano circa l’11,6% di tutti i mutui erogati in Italia. Insomma Roma tende a staccare anche Milano che invece ricopre una quota mutui di circa il 10,9% sul totale nazionale.

Ma come dicevamo anche Napoli fa registrare un trand positivo seppur molto lontano dai numeri di Roma: in questo semestre, infatti, Napoli fa registrare un +1,69% di mutui erogati portandosi a quota 900 milioni di euro e diventando, così, la quarta città d’Italia per erogazione di finanziamenti.

Molto male, invece, le altre città del sud e molte città del centro nord tra cui spiccano Venezia che fa registrare un -3,6% e Verona che letteralmente vede crollare il mercato del credito con un -12% di mutui erogati nel primo semstre 2011.

Tra le piccole spicca, invece, Varese che vede un aumento di oltre 10 punti percentuali dimostrando di essere molto vivace dal punto di vista delle compravendite immobiliari.

Un’altro dato che ci sembra degno di essere sottolineato è l’aumento importante delle richieste di mutui su internet con mutuionline che vede crescere la sua quota diventando il primo broker di mutui in Italia con una quota di mercato superiore al 4%.

D’altronde lo stile di vita a cui ci stiamo abituando che richiede un ritmo sempre più veloce non può che favorire la diffusione di tutti quei servizi su internet volti a semplificare alcune operazioni che altrimenti sarebbero dispendiose in termini di soldi e tempo. Non a caso proprio in questi giorni parlavamo anche di conti correnti gestibili dalla televisione.

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi