Auto, negativo il mercato europeo

Brutte notizie per il mercato auto europeo: nel corso del mese di novembre, infatti, le immatricolazioni di nuovi veicoli leggeri sono calate di 3,5 punti percentuali su base annua, per un volume che – in termini assoluti – è di poco superiore a 1,030 milioni di unità. A comunicare i dati ufficiali è stata l’Acea, l’Associazione dei produttori auto del vecchio Continente, secondo cui – dall’inizio dell’anno alla fine dell’undicesimo mese – le immatricolazioni sarebbero calate di 1,4 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Per quanto concerne il solo gruppo Fiat, le immatricolazioni sono state pari a 67.640 unità, in diminuzione di 1,7 punti percentuali su base annua: un passo indietro che deprezza la quota di mercato della compagnia torinese, che passa dai precedenti 6,9 punti percentuali agli attuali 6,3 punti percentuali.

Il leader del mercato rimane Volkswagen, con un volume di immatricolazioni in incremento di 5,8 punti percentuali (e una quota pari al 23,7%), seguita da Psa Peugeot Citroen (immatricolazioni in forte calo di 13,2 punti percentuali e quota all’11,7%). A seguire, ulteriormente, Renault (- 1% e quota 10,7%), General Motors (- 10,8%, e quota all’8,2%), e Ford (- 5,5% e quota al 7,5%).

Spiegando l’evoluzione dei propri dati, il gruppo Fiat afferma come “il risultato di novembre è influenzato dai dati provenienti dal mercato italiano, che è di riferimento per il Gruppo”. Insomma, ancora una volta, il presente di Fiat sembra essere condizionato da quanto accade nel nostro Paese, riaprendo ferite aperte in ambito professionale e contrattuale, e nell’ottica delle nuove strategie aziendali.

Continueremo ad aggiorarvi, nelle prossime settimane, con i dati di chiusura esercizio.

Puoi leggere anche:

Add Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi